ITINERARI TURISTICI

» STRADA BASSA DI GARIN
Lasciata la macchina sulla piazza principale di Bobbio Pellice si supera il ponte sul Pellice; subito dopo sulla destra si raggiunge la borgata Abses e da qui, su pista forestale, si attraversano boschi di latifoglie e bellissimi castagneti ancora in buono stato di conservazione.
Interessanti le borgate sottostanti, Laus, Paiant e Malpertus nelle cui vicinanze si trova l'antico ponte "di Napoleone".

Periodi migliori per la visita: tarda primavera e autunno.


» STRADA DELLA BIAVA
Da Bobbio Pellice in direzione Villanova, a circa 5 Km. sulla sinistra oltre al ponte, l'itinerario imbocca la pista forestale e attraversando faggete e lariceti raggiunge una vecchia ex-caserma della Milizia Forestale recentemente ristrutturata.
Il luogo circondato da uno dei tre pi significativi e interessanti boschi di Abete Bianco esistenti in Val Pellice.

Periodi migliori per la visita: da maggio ad ottobre.

» VILLANOVA 1223mt. - PRA' - PARTIA D'AMUNT 1750mt.
La strada asfaltata termina alla borgata Villanova. Dopo aver superato le case la prima parte del tracciato si snoda su un'antica mulattiera costeggiata da piccoli appezzamenti di prati ancora falciati; successivamente, su pista sterrata, il percorso si inoltra tra larici e torrenti e non difficile osservare la tipica fauna alpina.
Raggiunta la bellissima Conca del Pr, si prosegue tra lariceti e pascoli fino all'Alpeggio Partia d'Amount.

Periodi migliori per la visita: da maggio ad ottobre.

» RIFUGIO BARBARA 1753mt. - COLLE BARANT 2373mt. - GIARDINO BOTANICO 2290mt.
Giardino Botanico Alpino Bruno Peyronel Dal piazzale nei pressi del rifugio, dove devono essere lasciate le auto, si imbocca una antica strada militare che attraversa alcuni ambienti tipicamente alpini sia sotto il profilo faunistico che botanico.
Raggiunto il Colle Barant possibile ammirare, con buone condizioni metereologiche, l'intera catena montuosa che fa da cornice alla Val Pellice e una parte cospicua della pianura piemontese; poco sotto il colle, sull'altro versante, visitabile il Giardino Botanico Alpino "Bruno Peyronel".

Periodi migliori per la visita: dal luglio a settembre.

» PARTIA D'AMUNT 1750mt. - RIFUGIO GRANERO 2377mt.
Con una facile mulattiera si raggiunge il Rifugio Granero del quale si possono osservare alcuni laghi di origine glaciale circondati da vari ecosistemi d'alta quota: morene e cime con quote superiori ai 3000 metri, popolate da stambecchi, marmotte, pernici bianche ed ermellini.

Periodi migliori per la visita: da luglio a settembre.